50 anni suonati

di Giorgio Galleano

  • Per la sua réunion dopo 15 anni (esclusa la parentesi di Shanghai, che pochi italiani hanno visto) il trio PAF (Fresu/Salis/Di Castri) è capitato a Sarroch, in uno dei luoghi emblematici delle contraddizioni dello sviluppo in Sardegna (da 50 anni ospita la più grande raffineria d’Europa, la Saras dei Moratti, e proprio in quei giorni si chiudeva con la condanna di alcuni dirigenti il processo per i tre morti sul lavoro del maggio 2009): alla fine Fresu si compiacerà, con un calembour che da lui non ci aspettavamo, di quanto il pubblico fosse “gasato”…
    Meno gasati eravamo di certo noi, intesi come io e Gavina la Panda: era il giorno del ko di Gavina sulle erte del Monte Arci, ed era anche il giorno dopo lo smarrimento dell’unica batteria efficiente della mia telecamera, quindi fra l’arrivo ritardato e la poca autonomia non ero stato in grado di mettere insieme un video decente: nelle settimane succcessive ho potuto riparlare con Antonello Salis e Furio Di Castri e finalmente sono in grado di raccontare almeno un po’ di questo concerto speciale…

    Il trio PAF

    fai clic per il video


    Questo è l’ultimo servizio di questo blog sui singoli concerti di “!50″: ne mancano ancora 4 o 5 ed appena avrò ottenuto dallo staff di Paolo (in questi giorni impegnatissimo per “Time in Jazz” a Berchidda) un po’ di materiale audio/video, preparerò delle brevi presentazioni che andranno poi a completare il tour virtuale di “!50″ in Google Earth che rimarrà disponibile alla pagina http://www.tg3.rai.it/dl/tg3/PaoloFresu.html: a settembre sostituirò le 50 schede di presentazione ora disponibili nel tour con i video di questo blog e con nuovi testi.
    Ancora su questo blog, entro venerdì, un minidocumentario (la cui messa in onda era prevista nella fascia di “Linea Notte” per questo venerdì, ma probabilmente salterà per via del “commmissariamento” del nostro governo) e, se Gavina continua ad insistere, anche un video di “!50 anni guidati” di cui sarà lei la protagonista!

  • Dopo quindici anni tornano a suonare in duo per festeggiare il compleanno di Paolo: l’accoppiata Fresu-Di Castri ha una lunga storia, che si era interrotta al momento di formare il trio PAF con Antonello Salis, ma il concerto dell’altra sera all’ex-Cartiera di Tresnuraghes arriva dopo quindici anni di separazione. Nessuno si è stupito dell’affiatamento fra i due musicisti, che non hanno in realtà mai smesso di frequentarsi. Tutti a bocca aperta, Furio per primo, di fronte ad una location clamorosamente in mezzo al nulla… ottima per un concerto ma davvero incredibile per insediare un’industria come tentarono i Savoia nell’800: inutile dire che la cartiera non ha mai lavorato neppure per un giorno, e oggi ha la vetusta dignità di un’autentica “cattedrale nel deserto”

    Furio Di Castri

    fai clic per il video


    (NB qualcuno avrà notato che nel video l’ex-cartiera si distingue appena: la colpa è come sempre del “poeta della luce” Gianni Melis, detto anche “il mago della penombra”, che confeziona scenari meravigliosi per l’occhio unamo ma invisibili per le telecamere… nei prossimi giorni lo inchioderò alle sue responsabilità con un’intervista in cui potrà spiegarci come illuminare un concerto con 75 watt!)

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    febbraio: 2018
    L M M G V S D
    « ago    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728